BUONI PROPOSITI? BEH…

BUONI PROPOSITI? BEH…

A falcate rapide si avvicina il 2021, un anno che aspetto con un atteggiamento in equilibrio fra timore speranza e un pizzico di paura, se non peggio, visto che su quello in chiusura è meglio stendere un velo pietoso. Certo, una volta tanto, vorrei darmi una pacca sulla spalla, modestamente, per aver tenuto botta nonostante quello che ho passato. Che non è poco. Quindi, finora, i buoni propositi non mi avevano nemmeno sfiorato, ma sono un rito, perciò, mi ci voglio aggrappare.

IMPEGNI E SECONDE OPPORTUNITA’

Cosa vorrei? Beh, non è così semplice, la risposta. Ma qualche idea c’è. Anche se poi verranno disattesi, almeno in parte, i buoni propositi li voglio fare come tutti gli anni. Perché se è vero che l’anno lavorativo, un po’ come quello scolastico, comincia a settembre, l’anno nuovo, accompagnato da oroscopi aspettative e previsioni, ci dà una sorta di seconda possibilità, quasi come gli esami di fine estate per chi veniva rimandato. Quindi mi ci rimetto, perché chissà, repetita iuvant, forse, anche per la “fanciullina stupidina” che c’è in ognuna di noi e che non ascolta le voci sagge.

IN CONCRETO…

Allora: mollare un po’ i figli, fare qualche uscita in più, fare qualche viaggio in più, sperando che la situazione generale lo consenta. Poi, poi, vediamo: se scappassi tre giorni, visto che sono stanchissima? Ma no, non conviene, sono ridicola, a cosa servono tre giorni? O scappi o rimani. Tre giorni non fanno che complicarti la vita. E poi se scappi, come la mettiamo con la zavorra che lasci a casa? Chissà cosa trovi quando torni, perché torni, quello è sicuro. Va bene, dai, facciamo così: mi risparmio la fatica di una finta fuga, mi ritaglio una riflessione post natalizia e medito per correggere il tiro. Ma in fondo non c’è molto da correggere, no?

GLI ULTIMI BUONI PROPOSITI E… VIA!

Beh, iniziamo col dire che negli ultimi mesi non ho fatto la dieta in modo regolare, ma solo a sprazzi, ho fatto poco moto, zero palestra. Quindi? Vedrò di mangiare in maniera più equilibrata e di muovermi almeno un po’. Per il resto, vorrei riprendere le vecchie passioni, che vanno dal disegno al vino, passando per il cinema e la lettura. Ma ho in mente qualcosa anche per il lavoro. Sarà la volta buona?

0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *