IL BUDINO DELLA NONNA MARIA

IL BUDINO DELLA NONNA MARIA

Qualche anno fa, quando i miei figli erano piccoli, mio cognato esagerava, sorprendendoli con un uovo di Pasqua di sei chili, che portava in casa con la carriola, infiocchettata a dovere. Così dopo aver confezionato sacchettini con i golosi pezzi per chiunque, ci rimaneva altra cioccolata. E pensavamo di riciclarla con il budino “della nonna Maria”. Stavolta, anche perché abbiamo passato le feste separati, noi a Milano, la mia famiglia d’origine nel mantovano, niente uova esagerate. E soprattutto, i miei due cuccioli adolescenti spazzolano qualunque cosa sia anche solo vagamente commestibile.

LA RICETTA DELLA NONNA MARIA

Quindi non è avanzato nulla, ma mi è tornata in mente lo stesso la ricetta della mia nonna paterna, che ci insegnava a fare un figurone con poca fatica, “poca spesa”, come diceva lei. Ecco allora il “budino della nonna Maria”, veloce e con risultato sicuro. A 50 grammi di farina bianca, 50 di zucchero, 2 cucchiai di cacao, mescolati per bene, vanno aggiunti ½ litro di latte tiepido, poi, mentre si scalda, 25 grammi di burro e 50 di cioccolato fondente. Il tutto a fuoco lento, fino a raggiungere l’ebollizione e scaldare per altri due minuti. Poi si versa il composto in una “forma” o in una scodella e, quando si è raffreddato, è pronto. Budino e figurone assicurato!

0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *