CAMBIO DEGLI ARMADI? LO SALTO, GRAZIE!

CAMBIO DEGLI ARMADI? LO SALTO, GRAZIE!

L’idea del cambio degli armadi? Ansiogena, come la dieta, il lunedì e l’appuntamento con la suocera. Anche se l’esito, in questo caso, promette comunque una certa soddisfazione. Ma io quest’anno mi posso fare una sana risata, perché ho già dato: ebbene sì, sono fresca di trasloco, quindi tutta la faticaccia me la sono già sciroppata!

LA MIA STRATEGIA

Si sa che noi donne, per il cambio degli armadi, abbiamo delle strategie personalissime che rispecchiano il nostro carattere: c’è chi procede organizzandosi per tempo, chi arriva all’ultimo, chi fa tutto assieme, chi pezzo per pezzo. E io sono per l’ultima scuola di pensiero. Così, nel preparare il trasloco ho cercato di adottare lo stesso criterio: un ripiano, un cassetto, o un’anta per volta, altrimenti, con la visione d’insieme, avrei potuto essere travolta dal panico da “compito insormontabile”.

POI ALLA PROVA DEI FATTI?

Oddio, è vero che così, procedendo per piccoli segmenti, si rischiano i tempi del duomo di Milano, ma è altrettanto vero che non mi potevo permettere, con gli scatoloni già in ballo, che il lettone o un’intera stanza fossero invasi per giorni da capi di tutte le stagioni. Quindi ho fatto un po’ come gli anni scorsi, con il cambio degli armadi, partendo da una cernita di vestiti dei figli da regalare, con cui ho riempito qualcosa come otto borsoni giganti, a cui, già che c’ero, ho aggiunto i giochi. Poi ho distinto in base alla pesantezza, preparando felpe, magliette, pantaloni, pigiami, secondo la destinazione finale.

LE VARIANTI MUSINO E PERSEO

A sparigliare le carte ci ha pensato Musino, il mio adorato tigrotto che ha un debole per i nascondigli fra i ripiani con “pigne” regolari di canotte, maglie e maglioncini. Almeno, nelle fasi di sconforto dettate dalla certezza del “non ci riuscirò mai”, mi strappa qualche urlo e parecchi sorrisi, per i disastri che combina. E fa agitare Perseo, il mio cane cucciolotto, che si mette ad abbaiare. Ma io, ripeto, ho già dato e quest’anno il cambio degli armadi me lo godo così!

0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *