ITINERARI LENTI, È IL MOMENTO GIUSTO

ITINERARI LENTI, È  IL MOMENTO GIUSTO

Vi stuzzica l’idea di seguire circuiti scanditi dai suoni del bosco, dal rumore dei passi e dai profumi della natura? Beh, nel nostro Paese ci sono itinerari lenti per tutti i gusti, che da sud a nord raccontano di storia, spiritualità, leggende. Fra i tanti tragitti ne ho scelti tre, che trovate di seguito.

IL FASCINO SELVAGGIO DELLE FERRIERE

Ha una bellezza aspra la valle delle Ferriere, vicino ad Amalfi (Sa). Tagliata da due sentieri principali, uno alto e l’altro basso, è stretta fra i monti di Scala, che la proteggono dai venti grazie ai costoni rocciosi. L’isolamento e l’esposizione a mezzogiorno hanno favorito un clima caldo umido, grazie al quale nascono piante che richiamano tempi remoti, come felci giganti, orchidee, specie carnivore. Nella Valle dei Mulini, solcata dal torrente Canneto, gli itinerari lenti incrociano sorgenti, cascatelle, rapide del rio, che serviva come fonte d’energia per le cartiere attive dal XII secolo, dalle quali usciva la celebre carta di Amalfi. Qui, ai boschi di macchia mediterranea si alternano i terrazzamenti per limoni e altri agrumi. www.valledelleferriere.it

IL RACCOGLIMENTO DEL POVERELLO

Ripercorrere le tracce di San Francesco, fra le località che gli furono care, è un’esperienza profonda. Il tragitto che muove dal santuario di La Verna (Ar) ad Assisi (Pg) è punteggiato di posti dall’intenso significato simbolico. A cominciare proprio dalla chiesa che si erge nella località in cui il Santo ricevette le stimmate: a Chiusi della Verna (Ar), lontano da tutto e protetto dalla foresta, il fraticello si ritirava in preghiera, meditazione e penitenza. Il circuito tocca anche Sansepolcro (Ar), paese natale di Piero della Francesca, ai piedi dell’Appennino Toscano, e Città di Castello (Pg), dove il fondatore dell’Ordine si fermò, ospite dei Salamacchi, fra i paesaggi dell’alta Valle del Tevere. Ultima fermata degli itinerari lenti umbri, Gubbio (Pg), cornice dell’episodio in cui Francesco ammansì il lupo.  www.viasanfrancesco.com

STORIE E CREDENZE DELLE DOLOMITI

Paesaggi dolomitici, eco di leggende, sentieri alla portata di tutti sono gli ingredienti del Latemarium Natura, che si snoda sul massiccio delle Dolomiti, nel cuore della Val d’Ega (Bz). Le escursioni per famiglie, che si possono provare anche con piccoli al seguito, solcano ambienti alpini e foreste di montagna, toccando anche malghe e postazioni didattiche, in cui i bambini imparano ad ascoltare la natura, a distinguere i profumi di ciclamini e genziane e a riconoscere abete rosso, pino, larice. www.latemarium.com/it

Nella foto la valle delle Ferriere

0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *